Begin main content

Domande frequenti

Dal 1° gennaio 2021 in tutti i territori dei comuni delle province della Regione Friuli Venezia Giulia la gestione degli impianti termici si effettua attraverso il Catasto regionale degli impianti termici, raggiungibile dal sito www.ucit.fvg.it

In attesa della pubblicazione del Portale Regionale dell’Energia, il catasto degli impianti termici delle singole province sarà raggiungibile attraverso l’accreditamento al sito www.ucit.fvg.it, per i manutentori attraverso l'area dei Servizi a loro dedicati e per i cittadini attraverso la funzione Visualizzazione impianti cittadino.

Di seguito alcune risposte alle domande più frequenti: 

1. QUALI SONO LE AUTORITA' COMPETENTI IN FRIULI VENEZIA GIULIA PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI?

2. COME SI ADEMPIE AGLI OBBLIGHI PREVISTI DALLA NORMATIVA?

3. COME SI VERSANO I CONTRIBUTI?

4. DA QUANDO SI APPLICANO LE NUOVE DISPOSIZIONI?

5. CHE IMPORTI HANNO I CONTRIBUTI E QUANDO SI VERSANO?

6. COME SI DIMOSTRA IL PAGAMENTO?

7. COME DI RICARICA IL PORTAFOGLIO DIGITALE?

8. SE CAMBIA IL RESPONSABILE IMPIANTO DEVO COMUNICARE QUALCOSA?

9. PER QUANTO TEMPO DEVO TENERE I DOCUMENTI DELL'IMPIANTO?

 



1. QUALI SONO LE AUTORITA' COMPETENTI IN FRIULI VENEZIA GIULIA PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI?

Dal 1° gennaio 2021 nella Regione Friuli Venezia Giulia l'Amministrazione Regionale è competente al controllo degli impianti termici su tutto il territorio regionale. UCIT srl, società strumentale della Regione, opera in delegazione amministrativa sul terriotrio di competenza regionale per lo svolgimento delle attività di accertamento ed ispezione sugli impianti termici e controllo dello stato di esercizio e manutenzione, nonchè del rendimento di combustione ai sensi di legge.

Sono affidate a U.C.I.T. s.r.l.:
- l’esecuzione di accertamenti e ispezioni sugli impianti termici;
- la riscossione dei contributi posti a carico degli utenti ai sensi dell’art. 10, comma 3, lettera c) del DPR 74/2013, in veste di agente contabile;
- la popolazione e la gestione del Catasto degli impianti termici della Regione, l’aggiornamento costante del relativo archivio informatico contenente i dati identificativi degli impianti, unitamente agli estremi ed ai risultati dei controlli effettuati e alle comunicazioni di legge da parte di utenti, installatori e manutentori.


2. COME SI ADEMPIE AGLI OBBLIGHI PREVISTI DALLA NORMATIVA?

Gli obblighi di legge prevedono l'obbligatorietà della manutenzione per gli impianti termici (Normative). Ai sensi dei regolamenti vigenti nei vari territori, con determinate Periodicità il Rapporto di controllo di Efficienza energetica deve essere trasmesso all'autorità competente, con il pagamento del relativo contributo.

L'onere della trasmissione all'ente è a carico della ditta manutentrice, mentre l'onere del contributo è in carico al responsabile impianto che deve corrispondere la somma al manutentore.


3. COME SI VERSANO I CONTRIBUTI?

Dal 1° gennaio 2021 il pagamento dei contributi per tutto il territorio Regionale si effettua tramite la ditta manutentrice incaricata attraverso il portale www.ucit.fvg.it, con l’utilizzo del portafoglio digitale di cui alla Delibera della Giunta Regionale FVG 799/2018 (Presentazione incontri formativi )


4. DA QUANDO SI APPLICANO LE NUOVE DISPOSIZIONI?
Le disposizioni della delibera della giunta regionale 2018/2020 del 30.12.2020  "Disposizioni per l’esercizio, la conduzione, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda sanitaria" si applicano sull'intero territorio regionale a partire dal 01 gennaio 2021.
Tutti gli interventi di manutenzione ed efficienza energetica eseguiti fino al 31 dicembre 2020 devono seguire le previgenti disposizioni per quanto riguarda la contribuzione e l’invio all’ente.


5. CHE IMPORTI HANNO I CONTRIBUTI E QUANDO SI VERSANO?
I contributi in vigore dal 1° gennaio 2021 sui territori di competenza suindicati sono definiti dalla tabella di cui all’allegato A della DGR FVG 799/2018. Alla sezione "Periodicità" sono indicati costi e tempistiche ed anche le previgenti disposizioni valide per il solo Comune di Udine (paragrafo 3) in vigore fino al 31.12.2020.

Gli impianti di climatizzazione estiva non sono soggetti a contribuzione. Rimane l'obbligo dell'invio del RCEE Tipo2, secondo le disposizioni previste dall'Allegato A del DPR 74/2013.

A partire dal 1° gennaio 2021, con l'entrata in vigore delle nuove disposizioni, all'atto della prima messa in servizio dell'impianto, a cura dell'installatore, deve essere effettuato il controllo di efficienza energetica. In questo caso l'RCEE deve essere registrato sul catasto.


6. COME SI DIMOSTRA IL PAGAMENTO?
L’utente può consultare la sua scheda impianto attraverso la funzione “Visualizza Dati Cittadino”: è importante che il manutentore lasci all’utente il codice dell’impianto e che registri sempre a catasto il codice fiscale del Responsabile impianto.
In ogni caso fa fede l’importo corrisposto rilevabile dalla fattura o ricevuta fiscale rilasciata per la prestazione, che riporterà la voce “RIMBORSO CONTRIBUTO IMPIANTI TERMICI DGR 799/2018 - esclusione i.v.a. art. 15, dpr 633/1972”. Sull’RCEE si può apporre la dicitura “Bollino assolto in modo virtuale”.


7. COME DI RICARICA IL PORTAFOGLIO DIGITALE?

I manutentori registrati trovano le istruzioni dettagliate sulle modalità di ricarica nell'area dei servizi per i manutentori a loro dedicata.


8. SE CAMBIA IL RESPONSABILE IMPIANTO DEVO COMUNICARE QUALCOSA?

Sì, dal 1° gennaio 2021 diventa obbligatorio comunicare le variazioni del responsabile impianto, entro 30 giorni lavorativi:  
a. compilando ed inviando il modello A  se il cambio è dovuto al subentro di un nuovo proprietario o occupante oppure compilando ed inviando il modello B  in caso di cambio di amministratore di condominio,
b. tramite registrazione al CRIT-FVG a cura di un operatore accreditato.
I modelli A e B si possono scaricare dalla sezione Documentazione Operativa del sito.


9. PER QUANTO TEMPO DEVO TENERE I DOCUMENTI DELL'IMPIANTO?

I documenti relativi all'impianto termico vanno conservati per tutto il ciclo di vita dell'impianto stesso a cura del Responsabile impianto. Il proprietario è tenuto a consegnare all’occupante, o al nuovo proprietario in caso di alienazione dell’immobile, il libretto di impianto debitamente compilato, con l’evidenza delle verifiche di efficienza energetica effettuate e la regolare corresponsione dei contributi.
L’occupante a qualsivoglia titolo è responsabile con effetto retroattivo della regolare conduzione, manutenzione e controllo, comprese le verifiche di efficienza energetica e la corresponsione dei contributi, fino al momento in cui cessa di occupare l’immobile e riconsegna la documentazione relativa all’impianto al proprietario o al nuovo proprietario in caso di alienazione dell’immobile.
Il manutentore è tenuto a conservare copia degli RCEE rilasciati per un periodo non inferiore a 8 anni per eventuali verifiche documentali da parte dell'autorità competente.






 

 

 

 

 

  1. Come si registra un manutentore ?  
  2. Quando arriva la mail di registrazione completata ?  
  3. Cosa è possibile fare dopo l'arrivo della mail ?  
  4. Come si opera sul programma I.Ter ?  
  5. E' possibile caricare i modelli RCEE, F e G da un file ?  
  6. Responsabilità dell'installatore  
  7. Ho confermato i dati, ma dopo 48 ore non mi è ancora arrivata la mail di conferma. Cosa faccio ?
angolo