Begin main content


Se sei già registrato puoi accedere direttamente ai servizi altrimenti devi registrarti

UCIT - nuove regole, nuovi vantaggi, maggiore efficienza

L’energia è un bene che dobbiamo imparare ad amministrare, non solo perché è una risorsa limitata e costosa ma anche perché riducendo i consumi limitiamo l’inquinamento atmosferico. Ognuno di noi può contribuire ad una riduzione dei consumi energetici e conseguentemente migliorare le condizioni ambientali solamente dedicando un po’ più di attenzione al proprio impianto di riscaldamento. Almeno quanto ne dedichiamo alla nostra automobile: infatti, una piccola caldaia ha la stessa potenzialità di un’utilitaria e ambedue consumano energia e inquinano l’ambiente. Le leggi vigenti rendono obbligatoria la manutenzione e la conduzione di tutti gli impianti termici funzionanti con combustibili liquidi o gassosi e impongono un controllo periodico sia dello stato di manutenzione dell’impianto sia del rendimento di combustione del gruppo termico mediante il proprio manutentore.

Tali controlli fanno risparmiare combustibile e migliorare fino al 10% il rendimento della caldaia compensando abbondantemente i costi di manutenzione. Né è da sottovalutare il vantaggio in termini di sicurezza che si consegue con una buona manutenzione dell'impianto termico.

Questo sito intende essere un primo mezzo di informazione che la Provincia di Udine e il Comune di Udine propongono ai propri cittadini desiderosi di sapere di più sul controllo e la manutenzione degli impianti termici nel rispetto delle leggi. Un particolare ringraziamento alle Associazioni di categoria e di tutela dei diritti dei consumatori, all'Ordine degli ingegneri e al Collegio dei periti industriali per il prezioso contributo sinora fornito al “Comitato di consulenza e garanzia”, organo istituito allo scopo di affrontare in modo concertato e coordinato la pianificazione delle attività relative al controllo degli impianti termici.

 




 

 AVVISO CHIUSURA UFFICI: lunedì 31/10/2022 l'ufficio rimane chiuso


ULTIMI AVVISI:

06/10/2022 PUBBLICATO IL DECRETO "RIDUZIONE RISCALDAMENTO" 

Il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, in data 06/10/2022, ha firmato il Decreto che definisce i nuovi limiti temporali di esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale e la riduzione di un grado dei valori massimi delle temperature degli ambienti riscaldati, da applicare per la prossima stagione invernale come previsto dal Piano nazionale di riduzione dei consumi di gas naturale. 

Il periodo di accensione degli impianti è ridotto di un’ora al giorno e il periodo di funzionamento della stagione invernale 2022-2023 è accorciato di 15 giorni, posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 la data di fine esercizio.

Inoltre, i valori di temperatura dell'aria sono ridotti di 1° C. 

Il decreto si può scaricare da questo link: DM 383 del 6.10.2022 - Riduzione riscaldamento.pdf

oppure dalla pagina Normative

La riduzione del periodo di accensione di cui all'art.1, comma 1, del Decreto è attuata posticipando di 8 giorni la data di inizio e anticipando di 7 giorni la data di fine esercizio, in relazione alle date previste per le diverse zone climatiche. Pertanto, l'esercizio degli impianti termici indicati al comma 1 è consentito con i seguenti limiti:
1) Zona A: ore 5 giornaliere dal 8 dicembre al 7 marzo;
2) Zona B: ore 7 giornaliere dal 8 dicembre al 23 marzo;
3) Zona C: ore 9 giornaliere dal 22 novembre al 23 marzo;
4) Zona D: ore 11 giornaliere dal 8 novembre al 7 aprile;
5) Zona E: ore 13 giornaliere dal 22 ottobre al 7 aprile;

6) Zona F: nessuna limitazione.

Nel territorio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia tutti i Comuni rientrano nelle zone climatiche di cui alle lettere E ed F. Pertanto, nei Comuni rientranti nella zona climatica E l’accensione degli impianti termici di  climatizzazione alimentati a gas naturale potrà avvenire dal giorno 22 ottobre 2022 e gli stessi impianti dovranno essere spenti con il giorno 8 aprile 2023.

I valori della media ponderata delle temperature dell’aria, misurate nei singoli ambienti riscaldati di ciascuna unità immobiliare non dovranno superare:

a)     17° C +/-2 per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali ed assimilabili;

b)    19° C +/-2 per tutti gli altri edifici.

 Il medesimo art.1 del Decreto individua, inoltre, le fattispecie per le quali le nuove disposizioni non trovano applicazione ovvero sono applicate parzialmente.


 05.09.2022 CAMPAGNA DI TARGATURA DEGLI IMPIANTI TERMICI 2022: DISPOSIZIONI TRANSITORIE

Si informano tutti gli operatori abilitati ad operare sul catasto regionale degli impianti termici della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, CRIT-FVG, che a partire dalle ore 09.00 di giovedì 08 settembre e fino alle ore 09.00 di lunedì 12 settembre 2022 sarà possibile inserire i rapporti RCEE che riportano data effettuazione controllo dal 15 luglio 2022 e fino al 31 agosto 2022, senza apposizione della targa impianto, ferme restando tutte le altre disposizioni inerenti la procedura di targatura avviata con il 01 settembre 2022.

23.06.2022 - Distribuzione targhe per avvio campagna targatura impianti dal 1° settembre 2022

Da lunedì 27 giugno 2022 i manutentori abilitati potranno prenotare e ritirare i kit targa per la targatura degli impianti gestiti. Il codice targa dovrà essere inserito all'interno di tutti gli RCEE registrati sul CRIT FVG a partire dal 1° settembre 2022

 


03.06.2022 - AVVISO DI SICUREZZA INFORMATICA:

Si informano tutti gli utenti che UCIT Srl non invia comunicazioni e-mail in lingua inglese e di controllare attentamente che l'indirizzo e-mail di UCIT sia quello reale, ovvero ucit@ucit.udine.it,  e non sia stato modificato.

Questa informativa viene pubblicata in quanto, in data odierna, sono pervenute diverse segnalazioni da parte di utenti che hanno ricevuto e-mail **SPAM** in cui parrebbe esserci riferimento ad UCIT. Si invita a controllare prima di rispondere a queste e-mail ed eventualmente, in via preventiva, a chiedere chiarimenti all'ufficio utilizzando i canali a disposizione.

26.05.2022

Si comunica, nelle more della pubblicazione del nuovo decreto che sostituirà il DPR 74/2013, di prossima emanazione, che l'obbligatorietà della registrazione sul catasto CRIT-FVG dei parametri relativi alle prove di efficienza energetica, per i generatori alimentati a combustibili solidi, è posticipata fino all'entrata in vigore del decreto.

 

22.04.2022

Dal 14/04/2022 è entrata in vigore la norma UNI 10389-2 che definisce le modalità di verifica dei parametri di efficienza energetica per i generatori alimentati a combustibili solidi.

Fino alla data di entrata in vigore della norma negli RCEE compilati dai manutentori non era necessario riportare i parametri delle prove di combustione e così valeva anche per il catasto regionale. Un tanto secondo le indicazioni del MISE.
Con l’entrata in vigore della norma diventa obbligatorio per i manutentori effettuare le prove secondo la disciplina della norma UNI 10389-2 e riportare i parametri nel RCEE.

La norma va applicata mediante l'utilizzo di idonea strumentazione, pertanto si invita ad informarsi presso il proprio fornitore dello strumento analizzatore di combustione per controllare se lo stesso sia adeguato.

Lo scontrino che il manutentore deve obbligatoriamente rilasciare in allegato al RCEE farà fede per garantire l'idoneità dello strumento.



08.10.2021

TERMINE ULTIMO PER LA RESTITUZIONE DEI BOLLINI CARTACEI DEL COMUNE DI UDINE: I bollini cartacei acquistati e non utilizzati devono essere restituiti entro il 15 dicembre 2021. Il termine è perentorio, oltre questa data non potranno essere emesse note di accredito ed eseguiti rimborsi.

30.09.2021 

Dal 4 ottobre 2021, sarà possibile, per le ditte manutentrici registrate, operare sul catasto degli impianti termici CRIT-FVG anche tramite l'identità digitale SPID.

23.02.2021

Dal 1° marzo 2021, sarà possibile accedere alla "Visualizzazione impianti cittadino" anche tramite l'identità digitale SPID.

 


07.01.2021

E' stata pubblicata sul sito della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e sul sito di Ucit la delibera della Giunta Regionale n. 2018 del 30/12/2020 riguardante l'approvazione delle nuove Disposizioni per l’esercizio, la conduzione, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda sanitaria in vigore dal 01/01/2021

16.12.2020

INDICAZIONI OPERATIVE PER IL PASSAGGIO DI COMPETENZE ALLA REGIONE

A partire dal 1 gennaio 2021 la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia sarà autorità competente in tutti i Comuni del territorio regionale, adottando, in questo modo, una disciplina unica in materia di esercizio, manutenzione, controllo, accertamento ed ispezione degli impianti termici (un tanto ai sensi dell’art. 4, commi 35, 36 e 36 bis della LR 24/2019 così come modificato dall’art. 88, comma 1, lettere a), b) e c) della LR 13/2020).

Per svolgere le attività di pertinenza sull’intero territorio regionale, la Regione si avvarrà della Società partecipata U.C.I.T. s.r.l., che già opera in delegazione amministrativa su parte del territorio.

Conformemente alle previsioni dell’assetto legislativo vigente, a partire dal 1 gennaio 2021 saranno operative sull’intero territorio regionale compresi i territori dei Comuni di Pordenone, Trieste e Udine le disposizioni già applicate negli altri Comuni della Regione in cui non ci saranno variazioni o interruzioni di operatività e consultazione. Pertanto:

-        i manutentori/installatori degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva opereranno sul catasto regionale esclusivamente per via telematica avvalendosi del portale www.ucit.fvg.it;

-        le tempistiche per la trasmissione dei rapporti RCEE, in base alla potenza termica nominale degli apparecchi, e la contribuzione, saranno uniformate alla disciplina della DGR 799/2018. La contribuzione verrà versata da parte della ditta manutentrice, in nome e per conto del responsabile impianto, tramite lo strumento del portafoglio digitale del manutentore (tutte le indicazioni sono pubblicate nell’area dei servizi per i manutentori del portale www.ucit.fvg.it).

Per i Comuni di Trieste, Udine e Pordenone, si riportano di seguito indicazioni specifiche per agevolare il passaggio di funzioni alla Regione.

1)    Comune di Trieste

Le vigenti modalità operative di registrazione dei rapporti RCEE restano invariate per i RCEE redatti entro il 31 dicembre 2020 sull’istanza del gestionale dedicata al Comune di Trieste.

Le registrazioni dei rapporti RCEE riportanti data effettuazione controllo dal 1 gennaio 2021 nel gestionale regionale si uniformeranno alle tempistiche, in base alla potenza termica nominale degli apparecchi, ed alla contribuzione disciplinate dalla DGR 799/2018.

Per necessità di adeguamento del programma gestionale, si segnala che:

Nei giorni dal 7 al 10 gennaio 2021 l’operatività del servizio sull’istanza del catasto regionale dedicata al Comune di Trieste sarà inibita per i necessari aggiornamenti del programma.

Fino al giorno 6 gennaio 2021 potranno essere registrati i rapporti RCEE con data effettuazione controllo entro il 31 dicembre 2020 compreso, di competenza Comunale, ma non potranno ancora essere registrati i rapporti RCEE riportanti data di effettuazione del controllo dal 1 gennaio 2021 di competenza regionale.

Da lunedì 11 gennaio 2021 riprenderà la normale operatività e potranno essere registrati sia i rapporti RCEE relativi ai controlli effettuati a partire dal 01 gennaio 2021 in conformità alle disposizioni regionali, sia quelli rimanenti relativi all’ultimo periodo dell’anno 2020 in conformità alle disposizioni comunali.

I Manutentori che operano sul Comune di Trieste e che sono già iscritti anche sul portale www.ucit.fvg.it continueranno ad operare con le credenziali a loro assegnate e troveranno, tra i territori, anche la città di Trieste. Per i manutentori che non sono ancora registrati sul portale www.ucit.fvg.it sarà necessario procedere ad una nuova registrazione tramite l’apposita funzione del sito (https://www.ucit.fvg.it/portal-register). Per il perfezionamento della registrazione viene richiesto l’invio via mail della copia della visura camerale, dei patentini e la dotazione di strumentazione idonea e in ordine rispetto alla taratura. Al completamento della registrazione i manutentori/installatori riceveranno nuove credenziali. Si precisa che dal giorno 11 gennaio 2021 i manutentori/installatori che non avranno effettuato la nuova registrazione sul portale di U.C.I.T. s.r.l., pur essendone soggetti secondo le istruzioni sopraccitate, NON potranno registrare i rapporti RCEE .

Restano invariati i codici impianto già registrati a catasto e le modalità di consultazione, compilazione e registrazione.

2)    Comune di Udine

Il servizio di registrazioni dei rapporti RCEE sul portale www.ucit.fvg.it non subirà alcuna interruzione.

Le vigenti modalità operative di registrazione dei rapporti RCEE riportanti data effettuazione controllo entro il 31 dicembre 2020 rimangono invariate, mentre per quelli riportanti data effettuazione controllo dal 1 gennaio 2021 si applicheranno le modalità e le tempistiche, in base alla potenza termica nominale degli apparecchi, e la contribuzione disciplinate dalla DGR 799/2018.

Di conseguenza non verranno evase fatture per bollini cartacei dopo il 18 dicembre 2020. Eventuali restituzioni e richieste di rimborso, degli stessi bollini emessi da U.C.I.T. s.r.l., potranno essere inoltrate a partire dal 15 gennaio 2021.

 
3)    Comune di Pordenone

Le vigenti modalità operative di registrazione dei rapporti RCEE saranno invariate fino al 31 dicembre 2020 per i RCEE riportanti data effettuazione controllo entro il 31 dicembre 2020, mentre quelli effettuati dal 1 gennaio 2021 verranno registrati sul portale www.ucit.fvg.it e si uniformeranno alle modalità e alle tempistiche, in base alla potenza termica nominale degli apparecchi, disciplinate dalla DGR 799/2018.

Il contributo previsto dalla medesima DGR 799/2018 sarà dovuto con decorrenza dal 1 luglio 2021.

Fermo restando che l’Amministrazione regionale ha provveduto, in collaborazione con il Comune di Pordenone, al trasferimento dei dati relativi agli impianti registrati, gli utenti che non hanno trasmesso all’Amministrazione comunale il dovuto RCEE negli ultimi quattro anni, sono tenuti entro l’anno 2021 a registrare un nuovo RCEE in conformità alle disposizioni regionali.

Attenzione: l'istanza relativa al Comune di Pordenone sarà attiva da lunedì 11 gennaio 2021.


16.11.2020

LEGGE REGIONALE FVG N. 13/2020 – NUOVE DISPOSIZIONI PER I COMUNI DI UDINE, TRIESTE E PORDENONE DAL 1° GENNAIO 2021

La corresponsione dei contributi posti a carico dei responsabili impianto e definiti con deliberazione della Giunta regionale n. 799/18, si applicano nei territori dei Comuni di Udine e Trieste con decorrenza dal 1 gennaio 2021, mentre nel territorio del Comune di Pordenone con decorrenza dal 1 luglio 2021.

A seguito di queste disposizioni non verranno evase fatture per bollini cartacei, relativi al Comune di Udine, dopo il 18 dicembre 2020. Eventuali restituzioni e richieste di rimborso, degli stessi bollini emessi da UCIT, potranno essere inoltrate a partire dal 15 gennaio 2021.

La registrazione degli RCEE eseguiti entro il 31/12/2020 sui Comuni di Trieste e Udine potranno essere eseguite con le normali tempistiche previste dai rispettivi Regolamenti vigenti.

 


02.10.2020

La Direzione Centrale Difesa dell'Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile - SERVIZIO ENERGIA - della Regione Friuli Venezia Giulia ha pubblicato in data odierna il seguente comunicato:

Sospensione dell’attività ispettiva dei controlli per l'efficienza energetica sugli impianti termici sul territorio di competenza regionale e proroga validità RCEE .

In considerazione dell'emergenza sanitaria in atto, è sospesa l'attività ispettiva dei controlli per l'efficienza energetica sugli impianti termici sul territorio di competenza regionale.
Si informa che i rapporti di controllo di efficienza energetica in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020 conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza., in conformità all’art. 103, comma 2 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, così come convertito con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020, n. 27.

La proroga dell’emergenza disposta con decreto legge 30 luglio 2020, n. 83 non incide sui termini di cui all’art. 103 del decreto legge 18/2020, pertanto ad oggi la validità dei rapporti di controllo in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020 è confermata fino al 30 ottobre 2020.

Non è comunque esclusa la possibilità di adempiere ai dovuti controlli di efficienza energetica anche prima di detta scadenza, nel rispetto delle misure per il contenimento del contagio.

 

 




  


 

NORMATIVE IN EVIDENZA:

06/10/2022: Pubblicato sul sito del Ministero della Transizione Ecologica il Decreto del 06/10/2022 "RIDUZIONE RISCALDAMENTO"

07/1/2021: Pubblicata sul sito della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e sul sito di Ucit la delibera della Giunta Regionale n. 2018 del 30/12/2020 riguardante l'approvazione delle nuove Disposizioni per l’esercizio, la conduzione, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda sanitaria

29/7/2015: Aggiornate sul sito del CTI (Comitato Termotecnico Italiano) le FAQ relative al DM 10 febbraio 2014 - Modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 74/2013.

14/10/2014: La Regione FVG ha pubblicato la delibera n° 1872 del 10/10/2014  avente ad oggetto: Indirizzi operativi temporanei, ai sensi dell'art 24, comma 1 lr 19/2012, per l'attuazione del dpr 74/2013, in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari.

19/09/2014: Pubblicate dal Ministero dello Sviluppo Economico le FAQ su EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE ED ESTIVA (aggiornate una prima volta il 24/11/2014 e successivamente aggiornate il 12/02/2015)

30 maggio 2014: Aggiornamenti per l'utenza alla pagina "Periodicità"

08 marzo 2014: nuove Normative in evidenza

Normative: E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 07/03/2014 il DECRETO DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 10 FEBBRAIO 2014 riportante modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica (GU Serie Generale n.55 del 7-03-2014)

Normative:  E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 27/06/2013 il DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 16 aprile 2013, n. 74  - Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell'acqua calda per usi igienici sanitari, a norma dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192. (13G00114) (GU Serie Generale n.149 del 27-6-2013)
note: Entrata in vigore del provvedimento per le parti applicabili: 12/07/2013

Normative: Pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU n. 130 del 05/06/2013) il Decreto Legge 4 giugno 2013, n. 63, che apporta alcune modifiche al Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192.  



AVVISI PER I MANUTENTORI :

Nuovi territori

Dal 1° gennaio 2013 la trasmissione dei Rapporti di Controllo Tecnico redatti per gli impianti della Provincia di Gorizia deve essere effettuata, da parte delle ditte abilitate, esclusivamente in via telematica a UCIT srl, tramite l’apposita sezione dell'Area Manutentori del portale www.ucit.fvg.it.

Per accedere all’Area Manutentori è necessario procedere con la registrazione dei dati della ditta ed attendere la convalida da parte di Ucit, che verrà inviata all’indirizzo di posta elettronica dichiarato in fase di registrazione. I manutentori abilitati possono già accedere al catasto della Provincia di Gorizia con i codici i-ter loro inviati.

Dal 1° gennaio 2013, anche per gli impianti della provincia di Gorizia, gli obblighi di versamento e comunicazione del ticket provinciale vengono assolti tramite l’applicazione del “Bollino” e la contestuale trasmissione ad Ucit in via telematica del rapporto di controllo tecnico. I Bollini già distribuiti mantengono la loro validità su entrambe i territori.

Dal 30 marzo 2018 è stato introdotto il Comune di Sappada all'interno del territorio della Provincia di Udine. 

Dal 1° maggio 2018 la trasmissione dei Rapporti di efficienza energetica RCEE redatti per gli impianti dei territori dei comuni delle Province di Pordenone e Trieste (esclusi i singoli comuni di Pordenone  e Trieste che mantengono autonome procedure) deve essere effettuata, da parte delle ditte abilitate, esclusivamente in via telematica tramite il portale www.ucit.fvg.it,  accedendo ai servizi. 

A partire dal 1 gennaio 2021 la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia sarà autorità competente in tutti i Comuni del territorio regionale, adottando, in questo modo, una disciplina unica in materia di esercizio, manutenzione, controllo, accertamento ed ispezione degli impianti termici (un tanto ai sensi dell’art. 4, commi 35, 36 e 36 bis della LR 24/2019 così come modificato dall’art. 88, comma 1, lettere a), b) e c) della LR 13/2020). 

Nuove modalità di contribuzione

Dal 1° gennaio 2021 il regime contributivo approvato dalla Regione Friuli Venezia Giulia con delibera 799 del 21.03.2018 sarà valido su tutti i comuni della Regione e dovrà  essere utilizzato il portafoglio digitale per la corresponsione del contributo regionale per conto degli utenti.

Pertanto dopo il 1° gennaio 2021 è vietato applicare i bollini cartacei sui rapporti di efficienza energetica redatti presso impianti termici ubicati sul territorio regionale.

I bollini già acquistati e che non potranno più essere applicati dovranno essere restituiti. Per la restituzione sarà emessa regolare nota di accredito e rimborso, o eventuale storno di partite aperte.

 

AVVISI PER L'UTENZA:

Durante il periodo di emergenza sanitaria l'accesso del pubblico è consentito previo appuntamento. Per eventuali richieste si invita ad utilizzare il telefono e la posta elettronica.

Dal 06/06/2019 l'ufficio Ucit srl si trova in Viale Duodo, 5 - 2° piano  - 33100 UDINE (ingresso sul lato posteriore del Palazzo).

Si evidenzia che, ai sensi dell’art. 9 bis, comma 1-bis, del D.L. 52/2021, a decorrere dal 1° febbraio 2022 e fino al 31 marzo 2022, l’accesso agli Uffici da parte degli utenti è consentito esclusivamente ai soggetti muniti della certificazione verde Covid-19 “base” di cui all’art. 9, comma 2, del predetto Decreto

 

 




­

angolo